RSS

Euro Champs Beograd – Day 3

08 Apr
 
JUDO – L’Europeo azzurro chiude con il bronzo di Meloni
Belgrado, 8 aprile 2007 (ore 18.00). Roberto Meloni ha conquistato la medaglia di bronzo nei 90 kg ai campionati d’Europa di Belgrado. Un’altra perla, l’ippon inflitto al tedesco Pinske in finale, che ha completato una gara eccezionale e ha portato per il terzo anno consecutivo Roberto Meloni sul podio europeo. Sono stati sufficienti due minuti a Roberto per chiudere la sfida con il tedesco. Lucidissimo e concentrato, il ventiseienne romano ben guidato a bordo tatami da Dario Romano, ha atteso che il braccio sinistro del tedesco cercasse la presa dietro al collo e, mentre arrivava, si è girato basso in seoi nage a sinistra: ippon! Un salto, un urlo di gioia verso Dario che, a sua volta, ha teso le braccia al cielo. Poi il verdetto e l’abbraccio. L’Italia di Felice Mariani, Dario Romano, Luigi Guido e Alberto Di Mario chiude così l’europeo di Belgrado con due medaglie, l’argento di Valentina Moscatt ed il bronzo di Roberto Meloni, ma dietro ci sono anche quattro settimi posti che danno spessore ad una prova d’insieme che avrebbe potuto essere anche migliore. Lucia Morico e Michela Torrenti si sono aggiunte oggi, al club dei settimi cui si erano già iscritte Antonia Cuomo venerdì e Ylenia Scapin ieri.  
 
JUDO – Mariani: sono pienamente soddisfatto
Belgrado, 8 aprile 2007 (ore 19.15). Felice Mariani, il direttore tecnico della nazionale di judo, è sorridente e, dopo giorni di tensione agonistica, può finalmente rilassarsi. La gara si è conclusa da pochi minuti ed il commento a caldo della spedizione azzurra a Belgrado è ampiamente positivo.

   “Sono pienamente soddisfatto dei miei ragazzi e del mio staff – esordisce Felice Mariani – anche perché questa conclusione conferma le aspettative sulla squadra e premia il lavoro di equipe che stiamo svolgendo in buona armonia, grazie alla piena collaborazione di Luigi Guido, Dario Romano ed il preparatore atletico Alberto Di Mario. Siamo venuti a Belgrado per fare un buon campionato d’Europa ed abbiamo ricevuto delle risposte positive sia dagli atleti che hanno preso la medaglia, che da quelli che non l’hanno presa. In questo senso, se diamo un’occhiata al medagliere, si vede che dietro a Francia, Russia, Georgia e Spagna, c’è il blocco di nazioni con 2-3 medaglie che dimostra quanto i valori siano equilibrati. Le difficoltà di questo campionato si leggono anche nei tanti campioni in carica che sono stati eliminati, ma anche molti nomi di prestigio sono rimasti lontani dal podio. In questo contesto ritengo positive le prove che hanno offerto Pino Maddaloni, Ylenia Scapin, Lucia Morico, che hanno comunque confermato il loro valore internazionale":

" Ma non possiamo nemmeno dimenticare – conclude Mariani – che Paolo Bianchessi non ha potuto essere a Belgrado per un infortunio riportato ad Amburgo, dove ha battuto, fra gli altri, Teddy Riner, il neo campione d’Europa nei +100 kg.”  

 
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 8 aprile 2007 in Senza categoria

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: