RSS

BEIJING_2008_LOTTA

14 Ago

Minguzzi d’oro entra nella storia

Pubblichiamo di seguito una notizia di lotta greco-romana: doveroso omaggio alla FIJLKAM, la nostra grande Federazione egregiamente guidata dal dott. Matteo Pellicone che, dopo l’oro di Giulia Quintavalle nello Judo, conquista un’incredibile medaglia d’oro con Andrea Minguzzi nella lotta greco-romana.

MinguzziMinguzzi_2008_065Minguzzi_Europei_2008_02

È stata una gara assolutamente straordinaria quella del campione di greco romana di Castel S.Pietro Terme negli 84 kg, coronata da una finale al limite della perfezione. Tatticamente prudente, ma mentalmente lucidissimo e per nulla appagato, l’azzurro ha atteso il momento giusto per portare l’attacco decisivo che, a pochi secondi dalla fine, ha rotto l’equilibrio cui lo ha costretto l’ungherese Fodor. Un ribaltamento cercato con fredda determinazione ed incredibile potenza ha assegnato all’azzurro quei tre punti che hanno colorato d’oro la sua splendida prova. Esordiente ai Giochi Olimpici, il 26enne Minguzzi è stato sorteggiato in un girone che chiunque avrebbe preferito evitare: il campione olimpico uscente Alexei Mishin (RUS) al secondo incontro e l’argento olimpico di Atene Ara Abrahamian (SWE) al terzo. Concentratissimo, l’azzurro non si è mai dato per vinto e dopo la vittoria iniziale sul francese Melonin Noumonvi, non si è più fermato, sovvertendo ogni pronostico e conquistando, oltre l’oro, la stima e l’ammirazione del numeroso pubblico del China Agricultural University Gymnasium. Nuemrose mani infatti, si sono protese dalla tribuna verso Minguzzi al termine della finale che l’azzurro ha stretto una per una, felicissimo. La lotta azzurra dunque, ritrova l’oro dopo vent’anni e ritorna sul podio olimpico dopo 16, l’ultima medaglia risale infatti a Barcellona 1992, quando Vincenzo Maenza conquistò l’argento. «Nella mia categoria – disse Minguzzi alla vigilia – sono quattro gli atleti più forti e sarebbe bene non trovarsi subito con Russia, Turchia, Georgia o Svezia, ma in ogni caso mi sento bene». Il sorteggio non è andato come l’azzurro sperava, ma che si sentiva bene lo ha confermato con i fatti ed i “forti” se ne sono dovuti accorgere. Ed in particolare lo svedese Abrahamian che, alla premiazione, ha ritirato la medaglia di bronzo, l’ha posata sul podio e se n’è andato.

fonte: www.fijlkam.it

Advertisements
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 agosto 2008 in Senza categoria

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: